Angel Face arriva al cinema il 25 ottobre
Al Festival di Cannes Angel Face è stato molto atteso in quanto, l'opera prima della regista Vanessa Filho, vanta nel cast la presenza del premio Oscar Marion Cotillard. La pellicola arriva anche nelle sale italiane il 25 ottobre. La regista francese porta sul grande schermo una storia intensa e drammatica, tutta al femminile.

Locandina Angel Face

Il rapporto travagliato tra una madre assente e una figlia saggia ma fragile
Marlène (Marion Cotillard) e Elli (Ayline Aksoy-Etaix), madre e figlia di 8 anni, in una piccola città della Costa Azzurra, si comportano in modo strano per alleviare la noia e nascondersi dai servizi sociali. Quando Marlène cede a un'altra notte di eccessi, sceglie di lasciare Elli per un uomo che ha appena incontrato. La bambina deve affrontare i demoni di sua madre per riaverla con sé.

Marion Cotillard, madre fragile e sconsiderata
La disperazione di una giovane donna che non riesce ad essere madre come vorrebbe, in bilico tra l'amore per sua figlia e una irrefrenabile necessità di scappare dalle situazioni impegnative. Marion Cotillard, già premio Oscar, dimostra anche stavolta la sua intensità come attrice con una interpretazione assolutamente perfetta.

Elli, la giovanissima rivelazione di Angel Face
Ayline Aksoy-Etaix, che interpreta Elli, ha una forza espressiva ed emotiva fuori dal comune, doti che fanno di lei un talento che sicuramente tornerà a far parlare di sé.
Il suo personaggio si muove in maniera contraddittoria: se da un lato si dimostra più responsabile di sua madre, dall'altro manifesta tutta la sua fragilità negli atteggiamenti deviati ed eccessivi che rivede nel suo unico genitore.

Il debutto di Vanessa Filho che ha incuriosito Cannes
La forza del racconto sta nel grande lavoro che la regista ha fatto sui suoi personaggi, drammatici e mai banali. Un film quasi interamente al femminile, duro e commovente, che suscita emozioni a tinte forti così come lo sono le protagoniste. Per questo film Vanessa Filho ha sentito « l'urgente necessità di dover la raccontare dipendenza, la mancanza di amore e sentimenti di insicurezza».

 Angel FaceElli Angel Face Angel Face Marion Cotillard