Il film tratto dal successo crime-thriller di Dror A. Mishani “Un caso di scomparsa” arriva nelle sale italiane il 22 novembre

Un mistero fittissimo avvolge la scomparsa di Dany, evento inspiegabile che via via si aggroviglia e si infittisce sempre più.
A indagare sulla sparizione di questo adolescente c’è il detective François Visconti (Vincent Cassel), rancoroso e fuori di sé, che non riesce più a riordinare i pezzi della sua vita messa a dura prova anche dal rapporto con suo figlio, il quale sembra essere coinvolto in un traffico di droga.

Il poliziotto non è solo ad investigare: a sostenere le indagini si “autoinvita”, per motivi del tutto personali, anche il signor Yann Bellaile, professore di Dany. Ma il brivido del mistero può offuscare i problemi fino a mettere in pericolo la ragione, la libertà e la famiglia di Yann e il tentativo di sfuggire alla mediocrità può trasformarsi in un’ossessione.

Erick Zonca mette in scena una storia che affronta il rapporto a volte difficile, altre volte terribile, tra genitori e figli, dipinta attraverso una trama intricata, crivellata di false piste e soffusa di un’umanità maltrattata e violenta.
Black Tide lascia col fiato sospeso fino alla fine.

Dal 22 novembre al cinema.