Lola+Jeremy

Jeremy, 27 anni, è un graphic designer e con il suo amico Mathias gestisce l’agenzia Cercasi alibi disperatamente per creare finti alibi tramite fatture, ricevute e scontrini per i fidanzati fedifraghi. Lola, 25 anni, lavora in una fumetteria ed è appassionata di supereroi e dei film di Michel Gondry, in particolare di “Se mi lasci ti cancello” che non si stanca mai di rivedere. Lola e Jeremy decidono di riprendere ogni momento della loro storia d’amore, per creare una sorta di video-diario giornaliero da riguardare da lì a dieci anni. Lola, troppo curiosa, non resiste e si mette a guardarli da sola. Video dopo video, ne trova uno che non avrebbe dovuto vedere: Jeremy e i suoi amici stanno parlando proprio di lei, prim’ancora di conoscersi, e del progetto di Jeremy di girare un video diario da mostrare al padre in fin di vita in ospedale. Lola, delusa e ferita lascia Jeremy il cui solo scopo sarà, da quel momento, cercare di riconquistarla. Disperato pensa di mettere insieme un gruppo di strampalati supereroi, che rapiscono personaggi famosi. Il riscatto? Lola. E così le vie della periferia parigina si animano di una improbabile banda di eroi da fumetto, impegnati a organizzare impossibili e grotteschi rapimenti.

Anche senza di te

Sullo sfondo del meraviglioso territorio tarantino, amicizia, amore e passione si intrecciano in un susseguirsi di momenti ironici e drammatici parallelamente alla crisi educazionale del nostro Paese. La protagonista del film è Sara, insegnante precaria, simbolo dei giorni d’oggi, stanca di soprusi e di instabilità. Anche senza di te è una commedia sentimentale, di sfondo sociale. I temi sono l'emancipazione femminile, il nepotismo nel lavoro, la fuga all'estero dei cervelli, lo stato dell'educazione nella scuola per l'infanzia, il ruolo dell'insegnante nella nostra società.

I due marine Mike e Thomas sono inviati in missione nel deserto per uccidere il terrorista Sayid. Vicini al compimento dell’obiettivo Mike decide di non premere il grilletto e risparmiare la vita dell'uomo.
I due soldati costretti alla fuga si addentrano in una zona desertica inesplorata. Sono costretti a camminare per ore sotto il sole. Mike resterà da solo e dovrà affrontare una prova drammatica: click, ha messo il piede su una mina antiuomo, non può più muoversi se non vuole saltare in aria. È in questa situazione, immobile ed inerme, che dovrà combattere le mille insidie del deserto, nemici, ricordi, svolte impreviste reali o solo frutto della sua immaginazione. Mike deve trovare un modo per tornare a casa dove la sua ragazza lo sta aspettando.
Non può muoversi, ma se vuole tornare a vivere dovrà fare una scelta. Perché si trova ad un passo dalla morte, ad un passo dalla vita.

La Cina in Vespa

Giorgio Bettinelli (nato a Crema, 15 maggio 1955 – morto a Jinghong, 16 settembre 2008) è stato un giornalista, scrittore, cantautore, attore e viaggiatore italiano. Prematuramente scomparso, è stato uno scrittore che ha girato tutto il mondo in vespa e di ogni suo viaggio ne ha fatto un libro. Una delle sue opere più affascinanti è "La Cina in Vespa", viaggio affascinante attraverso il gigante d’Asia a bordo di una Vespa.